21 aprile 2012

"P" di principiante

Domani si correrà la maratona di Londra, la mia prima maratona in assoluto ormai 6 anni fa. Ripercorrere 42km rimane il mio sogno nel cassetto e quel cassetto l'ho riaperto proprio in questi giorni, per l'ennesima volta, dopo i falliti tentativi degli ultimi due anni. 
Per non rischiare di frantumarmi di nuovo contro il muro degli infortuni e/o dello scoraggiamento ho deciso di rimettere la "P" alla mia carrozzeria. Non solo percorro distanze e fatiche da principiante, ma mi sono perfino messa a studiare: sto leggendo il libro Correre di Pizzolato e sto scoprendo un sacco di cose interessanti sugli allenamenti, su come funziona e reagisce il nostro corpo agli stimoli della corsa e, ovviamente, su come struttuare al meglio la preparazione. Cose che forse avrei dovuto sapere anche prima. Ma non è mai troppo tardi. 
Sono una principiante in termini di 'forma', ma la mia esperienza pregressa di gare e allenamenti mi aiuta a capire molto meglio quello che sto leggendo, e forse qualche anno fa non sarebbe stato così. 
Per il momento e per i prossimi mesi voglio solo percorrere tanti km senza guardare il cronometro. Voglio riprendere confidenza con l'asfalto, abbandonato ormai seriamente a fine settembre. Sciogliere i 10kg in più rispetto al 2008 (per me splendida annata podistica) che proprio non mi donano. 
Poi inizierò a prepararmi per un'occasione alla quale tengo molto: il mio ritorno a colonna....spero che giampy si decida a rendere la cosa ufficiale, dato che abbiamo qualche bella idea che ci frulla nel cervello!! 
La mia prossima maratona è un progetto vero, ma, questa volta, a lungo termine. Penso che se ne riparlerà alla prossima primavera. Cercherò nel frattempo di non richiudere quel cassetto, perché ogni volta mi chiudo le dita! 
Intanto rispolveriamo il blog. Dovrò pur raccontarvi cosa sto combinando in questo periodo nefasto per il nostro paese (finirà mai?)

13 commenti:

Patty ha detto...

in bocca al lupo....penso anche che oltre a leggere bisogna imparare a conoscersi e capire quando è il momento di fermarsi. Anche io nella preparazione della mia 1^ maratona 3 anni fa mi sono fermata 2 settimane prima ora, dopo 3 anni ci riprovo appunto tra 2 settimane ma con molta più cognizione di ciò che ho fatto e che il mio corpo mi chiede!!!

monica ha detto...

grazie patty. in bocca al lupo anche a te!

percefal ha detto...

Ehilà, bentornata! :)
Sempre in terra calabra?

monica ha detto...

Ciao!! Sempre in terra calabra sisi!!

monica ha detto...

Ma perchè non riesco a commentare sul tuo blog? :(

percefal ha detto...

Perchè per evitare lo spam dopo 15 giorni i commenti si chiudono. Salvo imprevisti domani spolvero ed aggiorno :D

Se capiti da queste parti, il primo maggio dovrebbe (il condizionale, ahimè, è d'obbligo) esserci la "Corri e Cammina" a Rossano: 5 km in salita :)

monica ha detto...

ok. volevo sapere ...cosa c'è ad agosto a Belvedere?

theyogi ha detto...

con la mara ho chiuso quindi prendi le mie parole col beneficio d'inventarioe: riprovarci va bene, ma perché ostinarsi e non guardare a nuove e più stimolanti mete?

monica ha detto...

beh, il mio obiettivo infatti è migliorami sui 10km :)

theyogi ha detto...

mi riferivo alla mara di londra che vorresti ripetere, ce ne sono tante altre altrettanto belle... :)

percefal ha detto...

Madame, servita :)

nino ha detto...

ho realizzato solo ora che il tuo blog ha lo stesso titolo di quello di master.

monica ha detto...

:D siamo ancora in causa eheh